Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Scienze Umanistiche per la Comunicazione

Presentazione del corso

OBIETTIVI FORMATIVI 

Gli obiettivi formativi del corso di studio in Scienze umanistiche per la comunicazione sono quelli di formare competenze che consentano di operare in tutti i settori dei media e della comunicazione (promozione, pubblicità e sponsorizzazioni) relativamente a: selezione, presentazione e gestione dell’informazione; interpretazione e valorizzazione dei processi e dei materiali storico-culturali e artistico-culturali; gestione, presentazione dell’informazione in merito alle tradizioni storico-culturali; promozione delle manifestazioni artistico-culturali; valorizzazione dei materiali storico-culturali delle imprese/istituzioni. I laureati in Scienze umanistiche per la comunicazione avranno competenze per operare all’interno di agenzie pubblicitarie, negli uffici stampa curando gli organi di comunicazione interna, i siti della rete, le newsletters; potranno inoltre essere avviati alla carriera creativa nei settori della cultura: dalla progettazione alla realizzazione di eventi culturali, dalla diffusione al coordinamento degli allestimenti, raccordando gli aspetti tecnici e creativi. I laureati avranno conoscenze relative alla struttura delle lingue naturali e alla produzione, alla comprensione del linguaggio e al suo uso nella comunicazione linguistica anche nella prospettiva dell’educazione linguistica. Gli strumenti linguistici della comunicazione sono fondamentali inoltre per attivare nuove politiche di comunicazione sociale, iniziative di comunicazione nel territorio, processi di miglioramento del livello di trasparenza dei procedimenti e della partecipazione dei cittadini (relazioni con il pubblico), costruzione di reti per interloquire con i differenti livelli istituzionali pubblici e privati.

 

SBOCCHI OCCUPAZIONALI E PROFESSIONALI

I laureati in Scienze Umanistiche per la Comunicazione avranno competenze per operare nei diversi ambiti dell'industria culturale (giornali, editoria, nuovi media,...) e nel settore dei beni culturali (eventi, spettacoli, musica, moda, turismo).

Gli sbocchi occupazionali e la attività professionali previsti per questo corso di studio sono:

  • Addetto alle relazioni con il pubblico
  • Addetto all'ufficio stampa
  • Addetto alla comunicazione d'impresa
  • Organizzatore di eventi
  • Redattore editoriale e di testi per le imprese culturali
  • Operatore della comunicazione audiovisiva
  • Creatore e redattore di testi pubblicitari
  • Media educator
  • Web communication manager
  • Social media manager

 

AlmaLaurea (Profilo dei laureati relativo al CdS in Scienze umanistiche per la comunicazione) 

 

REQUISITI DI ACCESSO

Possesso del Diploma di Scuola secondaria superiore o titolo equipollente; buona cultura generale; padronanza della lingua italiana sia orale che scritta; conoscenza di base di almeno una lingua straniera.

La padronanza della lingua italiana sarà accertata attraverso una prova di verifica delle conoscenze in ingresso obbligatoria ma non interdittiva dell’immatricolazione. Il CdS fa riferimento al bando annuale emanato dalla Scuola di studi umanistici e della formazione, contenente le indicazioni e le norme per la partecipazione e lo svolgimento della prova, comune a tutti i Corsi di Studio coordinati dalla Scuola. Il CdS dà adeguata pubblicità del bando anche sul proprio sito web. Sono previste più sessioni, una delle quali precedente l'inizio delle lezioni. Eventuali carenze, che comunque non costituiscono impedimento all’immatricolazione, dovranno essere colmate attraverso l’assolvimento degli Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) nel corso di recupero organizzato dalla Scuola.

I delegati all’orientamento del CdS sono a disposizione per dare indicazioni e chiarimenti agli studenti che intendano iscriversi. Nell’ambito degli Open Day e delle presentazioni del CdS sono altresì previste discussioni specifiche sulla prova d’ingresso.

 

Prova di verifica delle conoscenze in ingresso

AVVISO: Al termine della procedura di pagamento con carta di credito lo studente viene reindirizzato dalla pagina dell'Ateneo all'apposito sito di pagamento (POS virtuale) di Unicredit. Se, al termine dell'operazione non fosse disponibile la stampa della ricevuta, la notifica di pagamento è comunque recepita regolarmente e riportata nel riquadro "Pagamento effettuato". In questo caso, è sufficiente che lo studente stampi come ricevuta la schermata del servizio UNIFI.

Per ulteriori dettagli vedi: prova di verifica delle conoscenze in ingresso 

 

ATTIVITÀ FORMATIVE

La durata normale del Corso di studio è di tre anni. Per conseguire il titolo di studio lo studente deve acquisire 180 CFU. L’attività normale dello studente corrisponde al conseguimento di 60 CFU all’anno. Lo studente che abbia comunque ottenuto 180 CFU adempiendo a tutto quanto previsto dalla struttura didattica può conseguire il titolo anche prima della scadenza normale. Il corso offre una base formativa ampia e generale che, pur in un contesto monocurriculare, consente di coltivare orientamenti di studio corrispondenti a interessi più specifici o complementari. Gli esami a scelta libera, previsti per un totale di 12 CFU, devono essere coerenti con il percorso formativo dello studente, delineato dal Corso di Studio: lo studente, quindi, non potrà sostenere gli esami a scelta libera prima di aver avuto l’approvazione del piano di studio o di aver concordato la modifica con il Presidente di Corso di Studio. A scelta dello studente sono previsti 12 CFU, mentre nell’ambito delle Ulteriori attività formative (Tirocinio, varie opzionalità di laboratori, seminari per laureandi) sono previste due prove, a scelta, per complessivi 12 CFU.

 

TIPOLOGIA DELLE FORME DIDATTICHE, DEGLI ESAMI E DELLE ALTRE VERIFICHE DI PROFITTO

L’offerta formativa prevede moduli d’insegnamento ciascuno della durata di 36 o 72 ore di lezione frontale, che equivalgono rispettivamente a 6 CFU e a 12 CFU. Si offriranno agli studenti i fondamenti istituzionali delle materie insegnate con una particolare attenzione alla metodologia e i programmi saranno commisurati all’ammontare dei CFU previsti per la prova d’esame.
Al termine dei corsi gli studenti sosterranno le prove di esame. Le prove di profitto con voto sono sono quelle comprese tra le Attività di base (TAF A), le Attività caratterizzanti (TAF B), le attività Affini e Integrative (TAF C) e quelle a libera scelta dello studente (TAF D). Il percorso degli studi si conclude con una prova finale.
Gli esami consistono prevalentemente in un colloquio, che verte sul programma del corso svolto, per gli studenti part-time non frequentanti, sul programma d’esame concordato. L’esame può anche consistere in una prova scritta, in forma di relazione o di questionario. Verifiche scritte e orali effettuate durante il corso possono essere parte integrante della prova d’esame.

 

FREQUENZA E PROPEDEUTICITÀ 

Gli studenti iscritti a tempo pieno sono tenuti alla frequenza del corso: si considerano frequentanti gli studenti che avranno seguito i due terzi delle ore di lezione di ciascun corso.

Se per varie ragioni ci si trova nell’impossibilità di impegnarsi negli studi a tempo pieno, lo studente potrà, come da norme di Ateneo, prevedere la possibilità di iscrizione part-time. Per questa tipologia di studenti il Corso di Studio, in accordo con le norme di Ateneo, prevede la possibilità di conseguire un minor numero di CFU annui, secondo quanto stabilito dal Regolamento di Ateneo. Per l’Area umanistica: la modalità part time esonera dall’obbligo di frequenza.

 

PROVA FINALE DI LAUREA

La prova finale, a cui sono attribuiti 12 CFU, consiste nella discussione, in presenza di una commissione d’esame nominata dal Presidente della Scuola, di un elaborato scritto su un argomento concordato dallo studente con un docente di un insegnamento in cui abbia conseguito almeno 6 crediti. La prova può essere di carattere compilativo (stesura di un breve elaborato, consistente nell’analisi di un numero limitato di contributi scientifici, anche in lingua straniera, concordati con il relatore) o di carattere “empirico” (stesura di un breve elaborato consistente nell’analisi di testi, corpora, collezioni, film, etc., da concordare con il relatore). La valutazione della prova finale terrà conto anche della carriera complessiva dello studente in termini di votazione e di tempi. Ai fini della votazione potranno essere aggiunti alla media dei voti degli esami sostenuti fino a un massimo di quattro punti; è previsto l’innalzamento di un punto rispetto ai punti assegnati alla prova se lo studente si laurea entro l’ultima sessione utile del triennio e per gli studenti part-time entro l’ultima sessione utile del percorso di studi concordato.

In considerazione dell’importante esperienza formativa del programma Erasmus +, il CdS attribuisce un punto supplementare agli studenti che hanno partecipato a tale progetto, conseguendo almeno i CFU minimi richiesti dal progetto stesso.



ACCESSO A STUDI SUCCESSIVI

Master di I livello e Laurea Magistrale.

 

LUOGHI

Le lezioni della Scuola di Studi Umanistici e della Formazione si tengono nei vari plessi del centro storico fiorentino: via Laura n. 48, via Gino Capponi n. 9, via San Gallo n. 10, via Santa Reparata n. 27 e n. 93, piazza Brunelleschi n. 4, piazza Savonarola n. 1, via Bolognese n. 52.

Le sedi delle lezioni sono sempre specificate nell’orario delle lezioni di ciascun semestre.

La Biblioteca umanistica (con le sale di studio) si trova in piazza Brunelleschi 4.

 

 
ultimo aggiornamento: 17-Set-2018
UniFI Scuola di Studi Umanistici e della Formazione Home Page

Inizio pagina